Tutto sulla birra scura o stout

Tags: birra stout birra scura birramisù

Un tempo la birra scura o stout era sinonimo di “birra londinese” a causa delle caratteristiche dell’acqua locale. Solo in seguito questa tipologia di birra è diventata la bevanda nazionale irlandese: la “black stuff”, dall’inglese roba nera, conquista i sensi grazie al suo colore scuro, alla schiuma compatta e ai sentori tostati. La birra scura o stout è quasi sempre un’ottima arma in cucina, per la capacità di aggiungere alle pietanze note torrefatte e un retrogusto persistente. Questa birra ad alta fermentazione è amata per tanti motivi, scopriteli con Doppio Malto!

La birra stout, tostata e tenace

La birra stout è una birra ad alta fermentazione, realizzata con un malto d’orzo sottoposto ad un alto grado di tostatura: è proprio quest’ultimo a conferire alla birra un colore brunito e il caratteristico aroma torrefatto, che rievoca note di cioccolato, caffè e liquirizia. La gradazione alcolica della birra scura è generalmente contenuta, così come la percezione del luppolo, sopraffatta dal sapore del malto tostato. Esistono diverse tipologie di birra stout che ne definiscono lo stile di produzione, l’origine e le materie prime. Tra le più famose la Irish Stout che ha, come suggerisce il nome, origini irlandesi: scurissima, intensa e caratterizzata da un retrogusto secco, questa birra si distingue per i forti sentori di caffè e di torrefazione; la Imperial Stout, invece, nasce in Inghilterra come birra da esportazione, per questo ha un grado alcolico decisamente più alto.

Old Jack, la birra scura di Doppio Malto

Anche Doppio Malto ha dato la propria interpretazione della birra stout: Old Jack è una chocolate stout ad alta fermentazione. Al contrario di quanto suggerisce il nome, questa birra non contiene cacao o cioccolato. Il nome è dato dal “malto chocolate”, una particolare tipologia di malto che conferisce alla birra note tostate e al contempo fruttate. La Old Jack si presenta alla vista di colore marrone scuro, con schiuma cremosa, compatta e con riflessi cappuccino (90° lovibond). Con 16.5 gradi plato, 6.3% di gradazione alcolica e 35 di IBU, la Old Jack è una stout dal profumo intenso, con note che spaziano dal cioccolato al torrefatto, con evidenti sfumature fruttate. Il gusto è amabile e morbido, mentre la generosa gradazione alcolica la rende calda al palato. Cioccolato e liquirizia prevalgono conferendo un retrogusto persistente e amaro.

La birra stout in cucina

La Old Jack (e la birra stout in generale) è ottima non solo nel bicchiere, ma anche per cucinare. Ideale per la preparazione di piatti a base di carne (soprattutto di maiale), andando a conferire alla pietanza profumi che spaziano dal tostato al caramello. La birra stout Old Jack è perfetta anche dopo cena, accompagnata da boeri di Parmigiano ricoperti di cioccolato fondente, oppure per la preparazione di dolci al cioccolato o a base di caffè. La Old Jack viene usata dagli chef di Doppio Malto nella preparazione del Birramisù: in questa rivisitazione del tradizionale dolce italiano, i savoiardi vengono inzuppati nella birra, invece che nel caffè.